Dicono di noi

Le principali Riviste di zona parlano di noi…

Ecco dove leggere articoli che parlano ampiamente del Centro Giovani in Formazione:

Gazzetta di Febbraio 2013: vai a pag.  45
http://www.gazzettadicasalpalocco.it/2013.02GazzettadiCasalpalocco.pdf

Gazzeta di Marzo 2013: vai a pag.  36
http://www.gazzettadicasalpalocco.it/2013.03GazzettadiCasalpalocco.pdf

Infernettomagazine pag 17
http://issuu.com/infernettomagazine/docs/bassa_marzo_inf_maga/17

Inoltre un articolo sulla Gazzetta di Casalpalocco di Maggio 2014…

Ecco un estratto del primo articolo a noi dedicato:

Iniziative del neonato “Centro Giovani Infernetto”

 

All’Infernetto da qualche mese è attiva una associazione che si occupa di promozione sociale. Durante l’estate scorsa ha organizzato  tornei di scacchi e carte magic.

Rivolta ai ragazzi e ai giovani, ma non solo, offre opportunità di condivisione, cooperazione, formazione e consapevolezza. Vi partecipano attivamente docenti, catechisti, animatori e psicoterapeuti. Ha attualmente sede nel Comitato di quartiere del Macchione, a Via Lotti, ma ospita iniziative rivolte a tutta la XIII Circoscrizione, in collaborazione con il Comitato di Quartiere del Macchione, con il Liceo Democrito di Casalpalocco e con entrambe le Scuole Statali dell’Infernetto: gli Istituti Comprensivi Mozart e Via Cilea.

Segnaliamo alcune attività, completamente gratuite, che sta proponendo proprio in questi giorni:

– il Progetto “Crea10” (o “Crealo”) è stato presentato ai giovani del Liceo Democrito, ed è finalizzato alla premiazione di ragazzi che creano arte (prosa, poesia, arti figurative e tanto altro…) che desiderano condividere e far conoscere il proprio operato (anche solo alla Giuria). Il link di ogni opera può essere inviato alla mail del Centro Giovani, e ivi pubblicizzato o commentato. Il Regolamento di “Crea10” è disponibile sul sito del Centro. Le premiazioni, anche in forma anonima, avvengono con la consegna di pergamene e con una valutazione qualitativa da parte della Giuria: non ci sono vincitori unici. Nell’espressione del sé, si è premiati anche per saputo affrontare … un pubblico, o solo una Giuria.

 

– Il 30 Settembre scorso, in occasione della Festa del Macchione, il Centro ha invitato, sempre gratuitamente, decine di bambini e ragazzi degli Istituti dell’Infernetto a cimentarsi con creazioni culinarie, fotografiche (laboratori veri e propri di fotografia con trucco o elementi figurati), sculture e pitture con i seguenti temi “La Natura, la natura autentica dell’uomo, il rispetto per l’ambiente e l’amore per la vita”. Ogni disciplina artistica, in queste “giornate creative” che speriamo si susseguano anche l’anno venturo, è disciplinata da un Regolamento, pubblicato sul sito del Centro. Al termine della manifestazione, che si è disputata sotto una pioggia battente, alla Premiazione ben 35 ragazzi hanno ricevuto un Attestato con una valutazione qualitativa del lavoro offerto.

Per chi fosse interessato a visionarle, alcune opere sono consultabili  sul sito del Centro. Altre saranno esposte alla Mostra di fine anno presto l’Istituto Mozart.

 

– il prossimo Sabato 1 Dicembre l’iniziativa proposta è “Festa della Logica e Giochi della mente”. Dalle 9,00 alle 13,00, per ragazzi dagli 8 ai 19 anni , con tornei di scacchi, una competizione di logica e decine di giochi in scatola. Nel prossimo numero della vi diremo com’è andata! La sede è in Via Lotti 249 (200 mt circa alle spalle della farmacia di via Wolf Ferrari).

 

Oltre alle iniziative gratuite, il centro offre inoltre ripetizioni dalle elementari alle Medie a un prezzo agevolato, gruppi di incontro per ragazzi dagli 11 ai 19 anni, corsi di inglese, una Scuola di giornalismo che gestisce un’autentica Rivista online, laboratori di pittura artistica, corsi per aprire e gestire un sito internet sa soli e senza spese a anche corsi per adulti o genitori alle prese con figli “difficili” da gestire.

 

Un grazie al Centro Giovani, ed ai genitori e ai nonni dei nostri bambini e dei nostri ragazzi. Eh si! Perché le attività creative del Centro, specie quelle del Sabato, prevedono che i genitori o i nonni siano presenti per collaborare (non manualmente) con i propri figli e i loro amici: sostenendoli, osservandoli. E’ così che il nostro quartiere, qualche volta, fa anche comunità.

 

Annunci